IMMIGRATI
IMMIGRAZIONE
Il Decreto Sicurezza crea illegalità e ostacola l'integrazione

Fisascat Cisl: a rischio il progetto Labour Int, che a Milano ha insegnato l'italiano e un mestiere a 40 richiedenti asilo. Gli articoli del Giorno e di Redattore Sociale.

Il Decreto Sicurezza non risolve i problemi, ma crea illegalità. Ne è convinta la Fisascat Cisl di Milano, la categoria che rappresenta i lavoratori di commercio, terziario, servizi, turismo, comparti in cui la componente straniera è molto forte.

La Fisascat, insieme agli altri sindacati confederali, alle imprese e agli enti bilaterali del commercio ha promosso in questi mesi il progetto Labour Int, finalizzato all’inserimento lavorativo dei richiedenti asilo. Un progetto che la nuova normativa rischia di affossare.

Contro il provvedimento del Governo si sono schierate tantissime realtà che operano in campo sociale, a cominciare da quelle del mondo cattolico. La Caritas Ambrosiana ha dichiarato che sono circa 500 gli ospiti dei suo centri nella Diocesi milanese che rischiano di ritrovarsi in mezzo alla strada.

Vai all'articolo di Redattore Sociale

In allegato l'articolo del quotidiano Il Giorno
 

10/12/2018
Mauro Cereda - mauro.cereda@cisl.it
ALLEGATI
MigrantiallarmeCislMilanoGiorno.pdf
Mediatech MDM